11° Pellegrinaggio a Roma



PEREGRINATIO AD PETRI SEDEM MMXXII


Chi siamo?


Ogni anno, dal 2012, dei rappresentanti del Popolo Summorum Pontificum riuniscono a Roma fedeli, preti e religiosi di tutto il mondo, che intendano partecipare alla nuova evangelizzazione al ritmo della forma extraordinaria del rito romano – vale a dire della messa latina e gregoriana celebrata secondo l’ultima edizione del Messale tridentino pubblicato nel 1962 da Giovanni XXIII. Durante i tre giorni di Pellegrinaggio, i partecipanti testimoniano l’eterna giovinezza della liturgia tradizionale.

Il venerdì i pellegrini si ritrovano a Santa Maria dei Martiri (Pantheon) per assistere ai Vespri solenni.

Il sabato, dopo un’adorazione eucaristica ed una processione, percorrendo le vie del centro di Roma, una messa pontificale solenne viene celebrata nella basilica di San Pietro.

Il pellegrinaggio si conclude la domenica per la festa di Cristo Re con una messa celebrata nella chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini dal prelato, che ha accompagnato i fedeli nel corso di queste giornate di devozione e di preghiera.


Programma del XI Pellegrinaggio

Ad Petri Sedem

che si svolgerà a Roma dal 28 al 30 ottobre 2022

28 ottobre 2022 alle ore 17:30

Vespri nella Basilica collegiata di Santa Maria ad Martyres (Pantheon)


29 ottobre 2022 alle ore 9:30

Adorazione eucaristica nella Basilica minore dei Santi Celso e Giuliano


29 ottobre 2022 alle ore 10:30

Partenza della processione verso l’Arcibasilica patriarcale maggiore di San Pietro in Vaticano


29 ottobre 2022 alle 11:30

Santa Messa all’Altare della Cattedra di San Pietro


30 ottobre 2022 alle ore 11:00

Santa Messa presso la Chiesa parrocchiale della Santissima Trinità dei Pellegrini.


04/05/2022
 

DI PIÙ SUI MEMBRI DEL CISP Oggi diamo la parola a "Senza Pagare"


Cari amici,

Continuiamo la presentazione dei membri del CISP con un'intervista al nostro amico João Silveira, il coordinatore del blog di lingua portoghese Senza Pagare che vi spiegherà che il suo pubblico supera di gran lunga i soli parlanti portoghesi. Non c'è da stupirsi, per un popolo che ha partecipato così attivamente alle Grandi Scoperte e quindi all'Evangelizzazione del Mondo.
La preparazione del nostro prossimo pellegrinaggio continua e speriamo di inviarvi presto il programma completo e dettagliato del nostro momento più importante dell'anno!
In unione di preghiera e di amicizia,

Christian Marquant
Presidente del CISP


Puo presentarci Senza Pagane?
Il blog Senza Pagane nasce nel 2005, quando avere un blog era “di moda”. Facebook non esisteva ancora, o almeno era praticamente sconosciuto. I blog sono stati utilizzati per consentire alle persone di comunicare tra loro.
Il blog Senza, in particolare, è stato creato da un gruppo di amici portoghesi dopo un pellegrinaggio a Roma nell'aprile 2005, in occasione del Conclave che ha eletto Benedetto XVI e poi della sua prima messa da Papa. Sono stati giorni di immensa gioia ed eccitazione a Roma. Il gruppo ha vissuto momenti indimenticabili e uno degli obiettivi della creazione del blog era testimoniarlo al mondo. L'altro obiettivo era che fosse un modo che potevamo usare per comunicare facilmente tra di noi.
Fin dall'inizio il blog ha assunto anche un carattere apostolico: con la pubblicazione di preghiere, vite di santi, testi di dottrina cattolica e anche notizie dalla nostra Chiesa. Nel tempo e con l'avvento dei social network, i blog hanno perso contenuti e audience. Il blog Senza Pagane è un'eccezione, essendo uno dei pochi ad essere stato mantenuto sin dai suoi inizi.
Abbiamo sfruttato i social network e la pagina Senza Pagane su Facebook conta più di 120.000 iscritti. Poiché i testi sono scritti esclusivamente in portoghese, la maggior parte dei follower proviene dal Brasile e dal Portogallo. Con la facilità di traduzione, oggigiorno, abbiamo già abbonati da quasi tutto il mondo.


Perché siete attaccati alla liturgia tradizionale?
In Portogallo, la Messa tradizionale è praticamente scomparsa dopo la Riforma Liturgica del 1970. Da allora è stato un argomento quasi tabù e considerato ancora qualcosa del passato, obsoleto e che oggi sarebbe anacronistico. Anche chi critica la Messa tradizionale, a cominciare dai sacerdoti, non la conosce o, nella migliore delle ipotesi, ha un ricordo tenue di quando era bambino.
Il mio primo contatto regolare con la Messa tradizionale avvenne solo quando andai a studiare a Roma quasi 10 anni fa. Fu la scoperta del tesoro più bello che la Chiesa possedeva e che, stranamente, mi era stato nascosto, cioè negato. Da allora, una delle missioni di Senza Pagane è diventata la diffusione del Rito Tradizionale e di tutte le innumerevoli ricchezze che lo circondano. È una parte essenziale della più ampia missione del blog, che è aiutare le anime ad arrendersi a Gesù Cristo come Via, Verità e Vita e, in questo modo, ad essere salvate.
La liturgia tradizionale, parte integrante della vita della Chiesa fin dai primi secoli e che ha nutrito spiritualmente la stragrande maggioranza dei santi, non può essere disprezzata o perseguitata all'interno della Chiesa stessa. Inoltre, ha un'importanza ancora maggiore nei nostri tempi in cui la maggioranza della popolazione vive come pagana cercando di soddisfare la sete di sacralità con continui divertimenti. La scoperta della liturgia tradizionale, con la sua santità e bellezza, ha riportato molti alla Chiesa o addirittura permesso a molti di entrarvi per la prima volta.


Perché siete membri del CISP?
Siamo membri del CISP perché siamo uno dei pochi siti web in portoghese a promuovere regolarmente il Rito Tradizionale. Dopo diversi anni di questo lavoro, siamo riusciti a far conoscere questo Rito a tanti che, da allora, hanno cominciato a viverlo anche loro, sia andando alla Messa Tradizionale, sia volendoci andare anche se non hanno vicino casa.
Le Lettere della Paix Liturgique, che pubblichiamo regolarmente, hanno contribuito a questo, così come i resoconti che facciamo sui grandi eventi del mondo tradizionale, come il pellegrinaggio Parigi-Chartres e il pellegrinaggio Summorum Pontificum a Roma.

Qual è il vostro punto di vista sulle notizie della Chiesa sul tema della Messa tradizionale?
Nella Chiesa regna un clima di conflitto liturgico. Non è una novità, è iniziato con la Riforma Liturgica del 1970, che è stata quasi universale. Poco gli sfuggì, e fu fatta con tanti elementi propri di una rivoluzione: cioè la fretta così com'era fatta e anche la spietata persecuzione fatta a coloro che volevano solo continuare a vivere la loro vita spirituale al ritmo della Liturgia Tradizionale.
Oggi, nella Chiesa, il potere è in gran parte nelle mani di persone ostili al Rito Tradizionale. Alcuni per dispetto, altri per ignoranza, anche se hanno buone intenzioni. D'altra parte, un numero crescente di giovani sacerdoti e fedeli di età molto inferiore alla media che hanno scoperto la Messa tradizionale, spesso attraverso Internet, e che vogliono averla nella loro vita perché ne riconoscono l'importanza per la loro preghiera vita e anche per la formazione dottrinale. Va notato che questo desiderio è globale e non limitato a un particolare paese o parte del mondo. Sono veri "segni dei tempi", secondo un'espressione molto cara a molti di coloro che rifiutano la Messa tradizionale.
Guardando solo al numero delle vocazioni e di coloro che assistono alla Messa, senza dover fare previsioni speculative, il futuro della Chiesa coinvolgerà sempre più sacerdoti e fedeli che pregano con la liturgia tradizionale. Ma il percorso non sarà facile e se tante prove sono già state superate, altre ne arriveranno. Solo Dio può sapere cosa saranno. Tuttavia, non prevalebunt!

 
 

I precedenti pellegrinaggi.


Dal 2012 ogni anno il pellegrinaggio Populus Summorum Pontificum si reca ad Petri sedem per testimoniare l’attaccamento di numerosi fedeli giunti da tutto il mondo alla liturgia tradizionale.

 
 

Pellegrinaggio 2021

Mons. Patrick Descourtieux
Ex-Presidente della Commissione Pontificia "Ecclesia Dei"
 
 

Pellegrinaggio 2020

Cardinale Raymond Leo Burke
Ex-Presidente del Tribunale Supremo della Signatura Apostolica.
Ex-Arcivescovo di Saint-Louis (USA)
 
 

Pellegrinaggio 2019

Mons. Dominique Rey
Vescovo di Fréjus-Tolone (Francia)
 
 

Pellegrinaggio 2018

Mons. Czelaw Kozon
Vescovo di Copenaghen (Danimarca)
 
 

Pellegrinaggio 2017

Mons. Guido Pozzo
Arcivescovo titolare di Bagnoregio
Segretario della Commissione Pontificia "Ecclesia Dei"
 
 

Pellegrinaggio 2016

Mons. Alexander Sample
Arcivescovo di Portland, Oregon (USA)
 
 

Pellegrinaggio 2015

Mons. Juan Rodolfo Laise
Ex-Vescovo di San Luis (Argentina)
 
 

Pellegrinaggio 2014

Cardinal Raymond Leo Burke
Cardinalis patronus (cardinale patrono) dell’ordine sovrano militare di Malta
Ex-Arcivescovo di Saint-Louis (USA)
 
 

Pellegrinaggio 2013

Cardinal Darío Castrillón Hoyos
Presidente della Commissione Pontificia "Ecclesia Dei"
Ex-Prefetto della Congregazione per il Clero
 
 

Pellegrinaggio 2012

Cardinal Antonio Cañizares Llovera
Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti
 

Contattateci


Potete trasmetterci un messagggio, selezionando obbligatoriamente una delle lingue del pellegrinaggio. Non mancheremo di rispondervi nel minor tempo possibile.

Abbonatevi


Potete ricevere regolarmente le nostre notizie abbonandovi alla nostra Lettera.

 

Coetus Internationalis Summorum Pontificum


Il Pellegrinaggio Populus Summorum Pontificum viene organizzato ed animato dal Coetus Internationalis che riunisce 12 associazioni, le quali operano di concerto per il buon andamento del pellegrinaggio romano.


Il Coetus è aperto a tutte le associazioni, che desiderino partecipare alla promozione ed allo sviluppo della nostra opera.

 
 

Foederatio Internationalis Una Voce

Felipe Alanis Suarez
http://www.fiuv.org/
 
 

CNSP - Coordinamento Nazionale del Summorum Pontificum

Marco Sgroï
http://www.summorumpontificum.org/
 
 

Notre-Dame de Chrétienté

Jean de Tauriers
https://www.nd-chretiente.com/
 
 

Latin Mass Society

Joseph Shaw
https://lms.org.uk/
 
 

Pro Missa Tridentina

Monika Rheinschmitt
https://www.pro-missa-tridentina.org/
 
 

Orémus - Paix Liturgique

Christian Marquant
https://www.paix-liturgique.org/
 
 

Una Voce España

Juan Manuel Rodriguez Gonzalez-Cordero
https://unavocespana.es/
 
 

Una Voce Italia

Fabio Marino
http://www.unavoceitalia.org/
 
 

Una Voce France

Patrick Banken
https://www.unavoce.fr/
 
 

Senza Pagare

Joao Silveira
http://senzapagare.blogspot.com/?m=1
 
 

CIEL

Père Gabriel Diaz
 
 

Nuesta Señora de la Cristiandad

Diana Catalán
https://nscristiandad.es/
 
 

Fœderatio Internationalis Juventutem

Bertalan Kiss
http://juventutem.org/
 
 

Consiglio ecclesiastico.


Dopo l’Assemblea Generale del 2020 il consiglio ecclesiastico del Coetus Internationalis viene animato da mons. Claude Barthe aiutato da 5 preti assistenti.

 
 

don Claude Barthe
Cappellano del pellegrinaggio Summorum Pontificum
 
 

Don Giorgio Lenzi, IBP
Istituto del Buon Pastore
 
 

Don William Barker, FSSP
Fraternità Sacerdotale San Pietro
 
 

Canonico Marco Cunéo
Rettore dei santuari di San Bartolomeo al Mare e di Nostra Signora della Rovere Diocesi di Albenga
 
 

Canonico Antoine Landais, ICRSP
Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote
 
 

Don Nuno Castello-Branco Bastos
Prete diocesano
 

Aiutateci !


Voi potete aiutarci con le Vostre preghiere.


Potete autarci partecipando alla promozione o all’organizzazione del pellegrinaggio. Vedere la sezione Contattateci.


Potete aiutarci contribuendo ai costi per l’organizzazione del pellegrinaggio (costi di trasporto e di accoglienza dei celebranti, delle corali,...) trasmettendo la vostra offerta sul conto del CISP o utilizzando il nostro conto Paypal.


IBAN : FR76 3000 3019 6100 0372 6309 827 

BIC-ADRESSE SWIFT : SOGEFRPP